Il Mercato libero dell’ energia

“Garantire ai 480 milioni di consumatori dell’Unione Europea il diritto ad un approvvigionamento energetico sicuro ed a prezzi convenienti: è questo l’obiettivo della liberalizzazione
del mercato dell’energia elettrica e del gas voluto dalla Commissione, con l’approvazione delle direttive n° 2003/54/CE e 2003/55/CE.

energia-europa
Oggi tutti i consumatori sono diventati protagonisti attivi sul mercato dell’energia, anziché destinatari passivi di un servizio e possono scegliere in base a diverse offerte, alla
qualità del servizio, eventualmente anche contribuendo a difendere l’ambiente comprando solo energia rinnovabile.”

Andris Piebalgs
Commissario Europeo per l’Energia

IL MERCATO ITALIANO

Di fronte alle prospettive della liberalizzazione dei mercati, le aziende di vendita, tecnicamente chiamate “grossisti” o anche “trader” non si sono risparmiati in fantasia!
Di fronte al chiaro listino del mercato fino allora riconosciuto, quello dell’ Autorità, ecco che con fantasiosa estrosità, alcuni grossisti nazionali hanno fatto del tutto per disorientare il tranquillo “cliente”.

offerte-energia-gas
Sarebbe stato troppo facile scrivere esattamente quello che era il prezzo al kWh, in modo da rendere la comparazione più chiara possibile. Ma siamo in Italia, dove l’arzigogolamento oltre ad essere sempre fertile, è un dovere innato, per cui dalle prime ore di vita della liberalizzazione, le variabili sulle offerte sarebbero state limitate solo dalla fantasia dei responsabili di mercato. Potenti campagne pubblicitarie assalivano i clienti, da allora in poi, affettuosamente chiamati “partner”!